Cookie Consent by Free Privacy Policy website

05. agosto - 31. agosto 2020

Il CIELO NOTTURNO nel mese di agosto

Siamo ormai giunti all’ultimo mese dell’estate del 2020. I giorni diventano sempre piu corti, ma gli astrofili saranno grati, perchè il periodo notturno adatto all’osservazione astronomica aumenta da giorno a giorno. La notte del primo del mese dura 9 ore, mentre la notte del 31 agosto è lunga 10 ore e mezza. Tempo prezioso per chi ama osservare e fotografare il cielo notturno.

Stelle e Via Lattea

Come in luglio, anche in agosto si nota il triangolo estivo, probabilmente l’asterismo più noto del cielo boreale estivo. Ai suoi vertici troviamo le tre stelle luminose Vega, Deneb e Altair. Sono le tre stelle principali le più luminose delle costellazioni della Lira, del Cigno e dell’Aquila. Spostando lo sguardo leggermente verso nordest, vicino alla stella Altair troviamo una delle costellazioni piu piccole del cielo: il delfino. La costellazione esiste già dai tempi degli antichi greci ed è il simbolo dell’amicizia tra l’animale piu intelligente e l’uomo.
Un cielo sereno e privo d’inquinamento luminoso ci consente di ammirare una fascia chiara di luce bianca che percorre trasversalmente l'intera volta celeste. Si tratta di un braccio della Via Lattea, della quale fa parte anche il nostro sistema solare. Secondo un racconto giapponese la Via Lattea raffigura un fiume, che separa due giovani amorosi (Vega e Altair).
Il triangolo estivo giorno per giorno si sposta un po verso ovest per dare spazio alle costellazioni autunnali. In direzione est il quadrato di Pegaso, che raffigura il famoso cavallo alato, annuncia la fine dell’estate tra qualche settimana. E chi non si pazienta fino all’autunno, già adesso puo dare un’occhiata alla galassia di Andromeda, che sarà uno dei protagonisti del cielo di settembre.

Pianeti e luna

I due giganti gassosi Giove e Saturno godono ancora dell’opposizione raggiunta in luglio e sono visibili a sudest dopo il tramonto del sole. Basta un binocolo di media qualità per vedere le quattro lune che accompagnano giove. Scoperte da Galileo Galilei nel diciasettesimo secolo, Io, Europa, Kallisto e Ganymed sono tra le lune piu note del nostro sistema solare. Non troppo lontano da giove possiamo osservare il secondo pianeta gigante: saturno, il pianeta con gli anelli.
La sera der 28 agosto la luna si avvicina ai pianeti giganti e darà spettacolo, formando una catena luminosa con giove e saturno. Una congiunzione da non perdere per l’osservazione ad occhio nudo e per fotografarla.Stelle cadenti invece di C/2020 F3

Stelle cadenti al posto della cometa

La cometa C/2020 F3 (Neowise), alla quale ci siamo affezzionati durante il mese di luglio,  ormai è piuttosto bassa. La sua luminosità sta diminuendo di notte in notte e la comate non è piu visibile ad occhio nudo. Ma il mese di Agosto – come ogni anno – ci propone uno spettacolo astronomico e mentre diciamo “addio” alla cometa Neowise, con gioia aspettiamo il momento dell’osservazione dello sciame delle Perseidi. Dal 27 luglio fino al 24 agosto circa, la terra, percorrendo la sua orbita attorno al sole, attraversa i residui della cometa Swift-Tuttle. Le picolissime particelle cosmiche, rilasciate dalla cometa,  si scontrano con le molecule dell’atmosfera terrestre e le inducono, dando luogo a delle scie luminose. Per osservare queste stelle cadenti, guardate verso nordost. Sembrano provenire dalla costellazione die Perseo, che ha dato il nome a queste meteori. Quest’anno il picco di frequenza con 100 stelle cadenti in un`ora avverà durante la note del 12 al 13 agosto.