Cookie Consent by Free Privacy Policy website

venerdì, 04. agosto 2017

Esposizione delle Planet Drum al Planetarium Alto Adige.

Le Planet Drum sono uno strumento a percussione sviluppato nel 2011 da Barbara Seeber, che richiamano la forma tondeggiante dei pianeti del sistema solare.

Ogni pezzo è unico e prodotto a partire di una miscela speciale di argille refrattarie. Dopo esser state modellate a mano, le Planet Drum vengono cotte in forno a circa 1000 gradi, per poi essere trasferite in un contenitore metallico ripieno di trucioli. Questi immediatamente iniziano a bruciare consumando una quantità di ossigeno che dipende da quanto aperto è il contenitore stesso. Variando l'apporto di ossigeno, varia il colore finale del pezzo, dal nero assoluto al grigio lucido. Questa tecnica di cottura ha un'antica origine giapponese e viene chiamata Raku.

La lavorazione manuale e la tecnica Raku rendono ogni Planet Drum un pezzo dal suono unico. Queste particolari percussioni somigliano ai tamburi Udu, usati da alcune popolazioni della Nigeria, in cui ogni foro viene percosso velocemente con le mani, producendo note basse con un timbro caratteristico.

Il Planetarium Alto Adige è lieto di offrire ai Suoi ospiti questa esposizione con una selezione delle più belle Planet Drum costruite da Barbare Seeber.

Inoltre in occasione della “Notte delle Porte aperte” a partire dalle ore 20:00 nei prati circostanti l'osservatorio astronomico “Max Valier” a Obergummer ci sarà un concerto dove Max Castlunger e Riccardo Misto suoneranno le Planet Drum. Sarà l'occasione per ascoltare dal vivo questo particolare strumento musicale.

www.planet-drum.it
seeber.barbara@gmail.com
www.facebook.com/barbaraseeber.planetdrum