Cookie Consent by Free Privacy Policy website

domenica, 16. agosto 2015

Name Exo Worlds: Date il nome a un esopianeta

Il concorso NameExoWorlds dell’Unione Astronomica Internazionale (UAI) entra nella sua fase decisiva, con l’inizio delle votazioni online per dare un nome ad alcuni esopianeti. Anche il Planetarium Alto Adige ne ha proposti alcuni, che speriamo possano riuscire a spuntarla sulla concorrenza.
 

Anche se l’uomo da millenni ha dato nomi alle stelle per orientarsi, attualmente solo l’UAI ha il diritto di farlo. Con questo concorso l’UAI vuole dare per la prima volta la possibilità al pubblico di denominare alcuni pianeti scoperti in orbita attorno a stelle lontane.
 

Finora molte associazioni astronomiche e gruppi di appassionati da tutto il mondo, incluso il Planetarium Alto Adige, hanno proposto ben 247 nomi per 20 esopianeti. Ora è arrivato il momento di votare online per scegliere il proprio nome preferito. I nomi vincitori diventeranno quelli ufficiali per designare questi 20 pianeti della Via Lattea.
 

I nomi proposti dal Planetarium Alto Adige si riferiscono al sistema planetario PSR1257+12, composto da una stella di neutroni in rapida rotazione e tre pianeti, chiamati PSR1257+12b, 12c e 12d. Questo sistema è speciale, perché i suoi pianeti furono i primi a essere scoperti al di fuori del Sistema solare e perchè ruotano attorno a una stella morta.
 

Una stella di neutroni è quello che rimane dell’esplosione di una supernova, quando una stella più grande del Sole si disintegra, scagliando  enormi quantità di materia ed energia. La scoperta di 3 pianeti attorno ai resti di una supernova stupì la comunità astronomica, che ancora oggi non riesce a spiegarsi come questi piccoli corpi siano potuti sopravvivere a un’esplosione tra le più potenti possibili nell’universo.
 

La particolare storia di questo sistema planetario è all’origine della scelta dei nomi proposti dal Planetarium Alto Adige: Lich, Poltergeist, Phobetor e Draugr. Potete leggere poco sotto i motivi che ci hanno spinto alla scelta di questi nomi.
 

Per poter vincere il concorso abbiamo bisogno del Vostro aiuto!
 

Cliccate su questo link, cercate i nomi da noi proposti (Lich, Poltergeist, Phobetor e Draugr) e poi confermate la scelta cliccando sul pulsante giallo „Vote".
 

Grazie per i Vostri supporto!

 

Lich: nome proposto per la stella di neutroni PSR1257+12.
 

Una stella di neutroni, detta anche pulsar, è il nucleo collassato di una stella esplosa. Una pulsar non è più letteralmente una "stella vivente", ma si trova in un limbo al confine tra la vita e la morte termica. Pur potendo emettere ancora un po’ di energia, non è in grado di tornare alla sua luminosità passata e quindi può essere considerata una sorta di stella zombie.
 

Nei libri fantasy un Lich è uno zombie, un morto che cammina, rappresentato come uno scheletro dotato di vita e di poteri negromantici. Grazie a questi poteri un Lich può essercitare un controllo assoluto su altre creature non morte, così come questa pulsar esercita la sua attrazione assoluta, di tipo gravitazionale, sui 3 pianeti. Per questo abbiamo proposto il nome Lich per la stella di neutroni PSR1257+12.
 


Draugr: nome proposto per il pianeta PSR1257+12b.
 

Un Draugr è una creatura non morta della mitologia norrena. Significa letteralmente "colui che cammina di nuovo dopo la morte“. Secondo le più accreditate teorie fisiche, questi pianeti solo il risultato della formazione di nuovi corpi attorno alla pulsar, grazie ai materiali scagliati nello spazio dall’esplosione della supernova. Si tratta di pianeti che non sono nati assieme alla stella, miliardi di anni fa, bensì che si sono formati successivamente all’esplosione, in un ambiente desolato e sconvolto.
 


Poltergeist: nome proposto per il pianeta PSR1257+12c.
 

L'individuazione di pianeti extrasolari orbitanti attorno alle pulsar è possibile grazie al passaggio del pianeta davanti alla stella. Si tratta di un metodo indiretto che permette di conoscere il periodo di rotazione della pulsar e alcuni parametri orbitali dell’esopianeta. Proprio come il pianeta, anche le creature poltergeist non sono visibili direttamente, ma solo attraverso manifestazioni sovrannaturali (per esempio attraverso rumori misteriosi e lo spostamento di oggetti). Così come un poltergeist, anche un esopianeta in orbita intorno a una pulsar è invisibile ad occhio nudo, ma si può scoprire la sua presenza in via indiretta.
 


Fobetore: nome proposto per il pianeta PSR1257+12d.

Nella mitologia greca Fobetore è uno degli Oneiroi, figlio di Ipno, fratello di Morfeo e Fantaso. Fobetore viene descritto come la personificazione degli incubi. Nessun astronomo si aspettava di trovare un pianeta attorno a una stella di neutroni, perchè l’ambiente circostante è in pratica un incubo a occhi aperti per qualsiasi corpo celeste.